Logout
Vai ai contenuti

Due gemellini speciali

NEO-N NEONATI A RISCHIO
Pubblicato da in Testimonianze · 27 Agosto 2013
La mia durissima avventura è avvenuta ormai più di 2 anni fa, ma solo oggi riesco a parlarne senza quasi piangere per tutto il tempo.

I miei piccoli Sophia e Gabriel sono nati a 25+5 settimane, dopo che tutto è precipitato in un attimo. Ricordo quel giorno e tutti i terribili giorni successivi, come se fossero accaduti ieri..

Quel giorno, dopo essere finita in pronto soccorso per delle innocue perdite, tutto precipita nel giro di qualche ora e, durante la notte, i miei piccoli decidono di venire al mondo a 25+5 settimane... così piccoli ed indifesi... (870gr Gabriel ed 800gr Sophia).

Dopo qualche attimo di smarrimento, ho capito quanto fosse grave la situazione, ma volevo pensare di essere forte abbastanza per aiutare i miei figli a stare meglio e per fargli sentire la mia costante vicinanza.

A circa una settimana dalla nascita, Gabriel presenta grossissimi problemi all'addome e, in una telefonata, ci dicono di correre all'ospedale perché la situazione stava precipitando.

Dopo una nottata passata fuori dalla sala operatoria, nulla si risolse e, dopo 24 ore di crescente angoscia, veniamo richiamati d’urgenza in ospedale.

Gabriel stava malissimo e bisognava assolutamente fare qualcosa. A quel punto, il chirurgo e la sua Equipe (che per noi sono stati davvero degli angeli) portano Gabry in sala operatoria e, dopo lunghissime ore di attesa, ne escono con lui tutto imbacuccato ed infreddolito...

Per fortuna, avevano trovato il problema e lo avevano rimosso. Ora tutto stava nelle piccole mani del mio piccolo grande leoncino.

Nel frattempo, la piccola Sophia lottava come una leonessa, per continuare il suo percorso difficile, ma tutto sommato in linea con la sua prematurità.

Nei giorni successivi, una serie di Alti e bassi (infatti quasi mi sembrava di stare sulle montagne russe) ci hanno portato a superare diverse gravissime infezioni, durante le quali abbiamo rischiato di nuovo di perderlo, un intervento al laser per la ROP, diversi tentativi di aiutare Gabry nel suo percorso di crescita ed infine la chiusura del tratto intestinale, per potergli permettere di cominciare a crescere di peso, assimilando il latte della mamma invece delle flebo.

Nonostante tutto, Sophia si rafforza sempre di più e cresce, lottando con le unghie e con i denti (è sempre stata la più forte dei due) e dopo 3 mesi torna a casa con mamma e papà. Purtroppo, nonostante tutte le sue lotte, Gabry non riusciva a crescere, ma poi, grazie alle amorevoli cure dei medici e delle infermiere ed alla sua gran voglia di vivere, ce la facciamo e, quasi come per miracolo, torniamo a casa dopo 5 mesi finalmente tutti e 4 insieme!

Devo dire che, nonostante la bruttissima esperienza, mi sento davvero fortunata per due motivi:

1. Tutto è andato per il meglio ed i miei bimbi ora sono belli, sani e vispi

2. Tutta questa esperienza mi ha permesso di crescere e di essere più vicina a tutte le mamme che ogni giorno lottano accanto ad i loro piccoli, nonostante qualsiasi tipo di problema e di difficoltà.

Inoltre, voglio ringraziare davvero i favolosi medici e gli infermieri della Patologia Neonatale dell'Osp. Maggiore di Novara, che hanno seguito i miei bimbi nel loro percorso e che, con una pacca sulla spalla ed una lunga sequenza di parole confortanti, sono riusciti a darci la vita che abbiamo sempre desiderato!


GRAZIE, SIETE DAVVERO FAVOLOSI!


Mi sento poi di dare un piccolo consiglio a tutte le mamme che stanno passando questo brutto momento... State vicine l'una all'altra, poiché vi darà la forza di superare tutti i momenti  di sconforto e vi sentirete capite dalle uniche persone che possono provare i vostri stessi sentimenti (a me è servito davvero moltissimo)!

Un abbraccio

Susanna, Paulo con Gabry e Sophy


NEO-N NEONATI a RISCHIO NOVARA ONLUS
c/o Ospedale Maggiore della Carità di Novara
C.so Mazzini, 18 - 28100 - Novara
CF: 94061380039
MENU
© 2019 NEO-N NEONATI a RISCHIO NOVARA ONLUS
Torna ai contenuti